Guida a Google Home

Guida all'assistente vocale Google Home Google Assistant

La tecnologia migliora e si evolve di giorno in giorno e molte aziende cercano di sfruttarla per semplificarci la routine quotidiana. L'intelligenza artificiale di Google Home è una di queste e, negli ultimi due anni è diventato per molto uno strumento fondamentale.

Cos’è Google Home

Cos’è Google Home? E’ un intelligenza artificiale sviluppata da Google stessa, che viene implementata in dispositivi smart come speaker, TV o smartphone, consentendoci di avere un vero e proprio assistente vocale, in grado di rispondere alle nostre domande, aiutarci nella nostra routine quotidiana e addirittura trasformare la nostra voce in azioni reali. Comodo no?

I dispositivi più diffusi muniti di assistenti vocali come Google Home sono principalmente speaker, difatti, in commercio si possono trovare tanti speaker Google Home, che si differenziano per dimensioni, qualità del suono e ovviamente marca.

Dispositivi Google Home

Google Home è sul mercato da Novembre 2016 circa, partendo prima dagli USA, per arrivare successivamente in tutto il mondo a paritre dal 2017. Tra gli speaker con assistente vocale Google Home troviamo 4 prodotti:

# Nome Prezzo
1 Google Home Scopri il prezzo
2 Google Home Mini Scopri il prezzo
3 Nest Mini Scopri il prezzo
4 Nest Hub Scopri il prezzo

Le funzioni di Google Home

Iniziamo dicendo che Google Home, come ogni altro Assistente Vocale ha una Wake-up word, o meglio due, che permettono all’assistente vocale di Google di capire quando stiamo parlando di lui.

Nel caso di Google Home abbiamo due possibilità:

  • Ok Google - seguito da un comando o una richiesta;
  • Hey Google - seguito da un comando o una richiesta.

Sono davvero tantissimi i vantaggi che può portare un’assistente smart o uno speaker smart durante la nostra vita quotidiana, ma la cosa che mi piace più di tutti è senza dubbio la possibilità di comandare tutti i dispositivi smart all’interno della mia abitazione, sia quando sono a casa, ma anche e soprattutto quando mi trovo fuori casa.

Immagina far partire il robot aspirapolvere mentre sei a lavoro. Far partire il riscaldamento mezz’ora prima di arrivare a casa, o addirittura far partire la macchinetta del caffè automaticamente quando suona la tua sveglia. Incredibile.

Ma quindi a cosa serve? A tutto, quasi. Serve un pò di immaginazione, ma con gli assistenti smart e alcuni dispositivi compatibili è possibile creare utili automazioni domestiche, con l’obiettivo principale di semplificare le nostre azioni quotidiane durante la vita domestica.

Cosa posso fare con Google Home

Come già detto, sono davvero tantissime le cose che si possono fare con Google Home. Il numero di funzionalità fornite da questo assistente vocale è in forte crescita, tuttavia rimane comunque sotto al colosso di Amazon, il famosissimo Alexa. Nonostante la popolarità di Alexa, Google Home rimane molto apprezzato dai suoi utenti e spesso anche preferito all’assistente vocale di Amazon.

Google lavora nel sistema informatico da decenni e sicuramente sta lavorando duramente per migliorare o addirittura rinnovare il suo assistente vocale. Rimane il fatto che sta diventando una realtà e sempre più presone utilizzano quotidianamente decine e decine di funzionalità fornite da questi sistemi.

Di seguito voglio fornirti alcune idee di comandi vocali utilizzabili con questo assistente vocale.

Comandi vocalibasilari di Google Home

Di base, Google Home ha già diversi comandi di base, che sono univoci per qualsiasi dispositivo Google Home. Tra questi troviamo:

  • Ok Google / Hey Google: la wake-up word dell’assistente Vocale di Google;
  • Ok Google, abbassa il volume / Ok Google, alza il volume: un comando fondamentale per controllare il volume del nostro speaker smart senza dover utilizzare uno smartphone. Può anche essere utilizzato fisicamente sui dispositivi Google.
  • Ok Google, stop / Ok Google, basta: il comando univoco per fermare la riproduzione di qualsiasi risorsa audio, come musica, podcast o audiolibri;
  • Ok Google: cosa sai fare?: il comando per chiedere all’assistente vocale di spiegare come utilizzarlo e come muovere i primi passi all’interno di questo mondo.

Informazioni e cultura generale

Hai bisogno di informazioni? Google Home è li, pronto ad ascoltare le tue domande e fornirti istantaneamente una risposta. Che tipo di domande puoi fare a Google Home? Beh, qualsiasi cosa. E’ proprio come se stessi cercando informazioni su Google dal tuo telefono o dal tuo computer.

Ecco alcuni esempi:

  • Ok Google, chi è Micheal Jackson?
  • Hey Google, che ore sono a New York?
  • Ok Google, dove si trova Katmandu?
  • Hey Google, chi ha inventato la lampadina?

Notizie e novità

Google home è perfettamente integrato con le maggiori app di notizie e giornalismo, come SkyTG24, Il Corriere della Sera, SkySport o La Repubblica.

Se vorrai, potrai rimanere aggiornato costantemente su tutto ciò che accade nel mondo ed in particolare sulle notizie più importanti del momento.

Ecco cosa puoi chiedere a Google Home per rimanere aggiornato:

  • Ok Google, dimmi le ultime notizie sportive
  • Hey Google, voglio sentire le ultime notizie
  • Ok Google, quali sono i risultati della MotoGP?
  • Hey Google, quali sono le ultime notizie di SkySport?

Sport ed eventi

Se ami gli sport, oltre a rimanere informato sulle ultime notizie, potrai anche rimanere informato su eventi futuri, classifiche o informazioni di ogni tipo.

Ecco alcune domande da chiedere a Google Home:

  • Ok Google, quanto gioca il Milan?
  • Hey Google, il Bologna ha vinto ieri sera?
  • Ok Google, qual è la classifica della Moto GP?
  • Hey Google, qual è il risultato di Milan - Spal?

Informazioni meteorologiche

Ti svegli, guardi fuori dalla finestra e vedi che il tempo è un pò incerto. Puoi cercare le informazioni del meteo relative alla tua città utilizzando il tuo smartphone o il tuo computer, guardare le previsioni in TV, oppure può utilizzare Google Home e chiedere semplicemente: “Hey Google, quali sono le previsioni per oggi?”. Semplice e veloce.

Come vedi, puoi chiedere davvero ogni cosa a Google Home e lui saprà sempre risponderti nella maniera più corretta in base alle informazioni più recenti.

Comunque, un assistente vocale non è solo informazioni, ma come sappiamo può servire per organizzare le nostre giornate, creare liste della spesa o addirittura comandare i dispositivi all’interno della nostra abitazione, come le lampadine smart, i condizionatori smart, i termostato smart e tantissime altri elettrodomestici come ad esempio le lavatrici.

Integrazione

Una particolarità di Google Home è che può essere integrato ad altri dispositivi. Per esempio Google ChromeCast è un altro dispositivo sviluppato da Google, che ci permette di trasformare una vecchia TV in una vera e propria smart home.

Con la ChromeCast possiamo comandare il nostro televisore anche utilizzando i comandi vocali sfruttando l’integrazione di Google Home.

“Hey Google, metti su Stranger Things su Netflix” - Fico eh? Comunque queste sono tutte chicche che fanno figo, ma non sempre risultano essere comode.

La vera differenza degli assistenti vocali si trova proprio con l’integrazione casalinga e nelle automazioni domestiche, come le pulizie autonome grazie all’utilizzo di Robot Aspirapolvere, regolare la temperatura, spegnere le luci in maniera automatica quando esci di casa e tantissime altre automazioni.

Conclusioni

Ora che sai qualcosa in più sull'assistente vocale Google Home, sei pronto a trasformare la tua casa in una vera e propria smart home. Nel caso in cui Google Home non ti abbia convinto, puoi sempre leggere la nostra guida ad Amazon Alexa oppure approfondire l'Apple Home Kit, il sistema di assistenza vocale di Apple. In ogni caso è bene informarsi, soprattutto per quanto riguarda argomenti così complessi.