Come risparmiare energia elettrica con una casa domotica

Capire come risparmiare energia elettrica in casa è molto importante, soprattutto per riuscire ad abbattere i costo della bolletta della luce. Non si tratta solo di un discorso economico, ma anche e soprattutto etico per proteggere e preservare l'ambiente. 

Tabella dei contenuti

Come risparmiare sulle bollette

La prima e fondamentale cosa da fare per risparmiare sulle bollette è senza dubbio il rivolgersi ad un fornitore di qualità. Oggi, sono molti i fornitori attenti agli sprechi energetici e all'ambiente in generale, molti dei quali utilizzano quasi solamente energia rinnovabile ed ecosostenibile.

Tra i fattori da tenere in considerazione durante la scelta di un fornitore energetico troviamo:

  • Servizi di vendita: Sono la parte variabile della bolletta. I fornitori possono intervenire in autonomia sul prezzo dell'energia, prezzo del dispacciamento e commercializzazione.
  • Servizi di rete: Sono le attività di trasporto dell’elettricità sulle reti e distribuzione locale. In questo caso la tariffa viene stabilita dalle autorità e si aggiungono degli oneri imposti dalla legge.
  • Oneri di sistema: Sono oneri obbligatori stabiliti dalla legge e comprendono i costi destinati alla copertura delle spese relativi ad attività di interesse generale.
  • Imposte: Sono le imposte stabilite dalla legge, ovvero accisa e IVA.
  • Tipologia di energia: Ovvero la provenienza dell'energia fornita. Può essere non rinnovabile, nel caso in cui utilizzi fonti appunto non rinnovabili come carburanti fossili o carbone, oppure possono essere rinnovabili nel caso in cui utilizzino tecnologie di produzione particolare come l'eolico, il solare o l'idroelettrico. Solitamente l'energia non rinnovabile risulta più costosa ma più facilmente accessibile.

Trovare un fornitore di qualità

Come avrete notato, sono presenti costi fissi e costi variabili. Per risparmiare sulla nostra bolletta della luce o dell'energia elettrica sarà quindi necessario intervenire su costi variabili.

Per trovare le migliori offerte sulle bollette della luce potete utilizzare facile.it, il famoso portale di comparazione che permette di trovare le migliori offerte su diversi prodotti e servizi.

Cambiare le proprie abitudini

Il passo più importante dopo aver trovato il miglior fornitore energetico è sicuramente il cambiare le proprie abitudini e il proprio approccio con l'utilizzo dell'energia elettrica. Vediamo alcuni spunti.

Elettrodomestici e classe energetica

Gli elettrodomestici sono i dispositivi che consumano più energia elettrica all'interno di una casa. E' fondamentale prediligere l'acquisto e l'utilizzo di elettrodomestici con una classe energetica alta. Per farti capire, gli elettrodomestici di classe energetica superiore ad A+ (ovvero quelli dal consumo altamente efficiente) garantiscono una notevole riduzione dei consumi energetici che varia tra il 25% e il 45% a seconda della tipologia di apparecchio.

E' vero. Gli elettrodomestici con un'alta classe energetica, solitamente costano un pò di più. Tuttavia, i costi di acquisto vengono ammortizzati in poco tempo grazie ai notevoli tagli sulla bolletta della luce.

Inoltre esistono molti elettrodomestici smart in commercio, che oltre alla comodità, ci permettono di programmare alcune azioni. Per esempio, è possibile programmare la lavatrice o la lavastoviglie per effettuare i lavaggi durante la notte, fascia oraria in cui la luce costa meno.

Utilizzare dispositivi smart

Ormai le case smart o case domotiche sono sempre più popolari. Il motivo è che oltre alle numerose comodità, che ci permettono anche di controllare i nostri elettrodomestici da remoto, vi è un grande vantaggio in termini di consumo energetico. Molti dispositivi smart infatti, come per esempio il termostato smart, ci permettono di diminuire gli sprechi energetici e di ottimizzarlo in base alle nostre abitudini, alle zone della casa ( zona notte e zona giorno ) e di monitorare l'utilizzo energetico in modo da avere una panoramica completa.

Diminuire i consumi da "standBy"

Non tutti lo sanno ma gli elettrodomestici consumano energia anche quando sono "spenti". Se non si stacca la spina o non si utilizzano prese smart infatti, gli elettrodomestici continueranno ad assorbire energia, che ci toccherà poi pagare nella bolletta della luce. TV,  forno a microonde, frigorifero e alimentatore del telefono sono solo alcuni esempi. 

Giusto per darvi qualche dato, secondo uno studio effettuato a livello europeo è emerso che i consumi causati dal fenomeno dello stand by pesa circa il 10% sulla bolletta dell’energia elettrica

Per diminuire questi costi potresti pensare di acquistare delle ciabatte (tipo questa: Ciabatta Extrastar multipresa) da spegnere ogni volta che si finisce di utilizzare il dispositivo oppure potresti acquistare delle prese smart (tipo questa: Meross presa smart).

Lampadine a led e lampadine smart

Saprete sicuramente che esistono due tipologie di lampadine ad uno domestico: le lampadine ad incandescenza e le lampadine fluorescenti/led. Passare da lampadine ad incandescenza a lampadine a led è un piccolo passo verso il risparmio energetico. Le lampadine a led infatti, nonostante costino leggermente di più consumano meno elettricità ed hanno una durata molto maggiore

Di seguito trovi alcuni nomi di lampadine smart:

Tariffa bi-oraria

Ogni persona e famiglia ha abitudini di consumo differenti, ovvero utilizza gli elettrodomestici in periodi differenti in base alla propria routine. E' molto importante infatti conoscere il tipo di contratto che si ha con il fornitore di energia. Il contratto infatti può essere basato su una tariffa classica o bi-oraria. Nel secondo caso, ci sono delle fasce orarie in cui l'energia elettrica costa meno, e solitamente sono tra le 19:00 e le 7:00 dal Lunedì al Venerdì e in qualsiasi orario nel weekend.

Sfruttare quindi questa opzione al massimo, utilizzando lavatrice e lavastoviglie la sera, può portare un grosso risparmio nel medio-lungo termine.

Conclusioni

In questo articolo ti abbiamo dato giusto qualche consiglio per risparmiare sulla bolletta della luce. La domotica in questo caso ci aiuta molto, ma purtroppo un solo articolo non basta per parlare di tutte le possibilità che ci offre. Nel nostro blog trovi moltissimi tutorial e guide all'acquisto che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi e creare la tua casa smart.

Potrebbe interessarti anche:

Termostato smart: cos'è, a cosa serve e come usarlo

Il termostato smart è un semplicissimo dispositivo che ci permette di ridurre inutili sprechi di energia e di…